La nuvola e l'orologio

La commistione di informatica e filosofia nel bel romanzo di Rosa Colonna. Un libro che offre molti spunti di riflessione sui grandi concetti filosofici e la realtà virtuale informatica: la filosofia che tenta di dare risposte sull’esistenza e il computer che ci offre qualcosa di simile all’esistenza stessa. Un’idea ben costruita con una narrazione solo apparentemente fantascientifica.

INCIPIT

- Il problema centrale, mio caro Claudio, è solo uno: siamo

nuvole o orologi?

- Come, professore? Non riesco a seguirla.

- Certo, certo. Ora ti faccio un esempio che ti aiuterà a capire.

Guarda quella nuvola là fuori - e indicò con un vago gesto della

mano il cielo, oltre la finestra intelaiata del bar. - Riesci a vederla?

- Sì. Intende quella grande, sfumata, che è sopra il campanile della

chiesa?

- Naturalmente. Osserva i suoi contorni: sono instabili, mutano ad

ogni secondo, si muovono seguendo il vento. La nuvola cambia forma

continuamente, è così bizzarra, capricciosa, inaffidabile... non possiamo

mai prevedere il suo movimento.

- E allora?

- Adesso guarda questo.

Il professore sfilò dal polso il suo pesante orologio, lo posò delicatamente sul tavolino ribaltandolo con tocco leggero ed esperto:

sotto il quadrante trasparente, erano ben visibili i meccanismi e gli

ingranaggi interni.

- Guarda: ogni movimento è calcolato, studiato, programmato. Questo

è il bilanciere, che da' l'impulso alle ruote: osserva la perfezione dei

dentini. Niente è affidato al caso, qua. Capisci cosa voglio dire?

(...)

Featured Posts
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Recent Posts